La domenica del villaggio: De Maistre,Noce,Caravaggio

Questa domenica, per concludere in beltade questo febbraio, rubrica davvero particolarmente ricca di spunti; all’insegna del pluralismo, e per non farsi mancare alcunché, scriviamo di due personaggi che più differenti non si potrebbero trovare: Joseph de Maistre e Teresa Noce, esponenti importanti – in tempi diversi – delle due grandi Chiese (quella cattolica e quella comunista);...

Caso Gozzini: eravamo tre amici in radio…

Siamo dunque tornati – intendo come residenti nel Senese – alla zona rossa: dire che fosse nell’aria, sarebbe riduttivo: dobbiamo portare (ancora) pazienza, come si dice; certo, il lassismo comportamentale, lo sbraco totale visto da tutti soprattutto nei fine settimana – e segnalato plurime volte sul blog, dallo scrivente e da alcuni commentatori – fanno pensare, fra...

La domenica del villaggio: Stallone,Cutolo, “vecchio malvissuto” (e Gozzini)

Eccoci, in questa domenica quaresimale (cui nessuno più fa caso, come scrive il cardinale Ravasi sul Domenicale del Sole 24 ore di oggi, alzando bandiera bianca di fronte alla ipersecolarizzazione), con i consueti due argomenti forti (Cutolo e Stallone), abbinati alla rubrichetta manzoniana e, as usual, con tre Ps a concludere: a questo giro, particolarmente densi.

LA MORTE DI DON RAFFAELE...

Draghi, vitamine, Imam (e Guaspa)

Mentre le varianti del Covid impazzano (ma è sempre stato così, per Zeus: lo dice, nero su bianco, financo Roberto Burioni, che tutto è fuorchè un riduzionista), ed anche nel Senese, nelle scuole in particolare, ce la vediamo tutti brutta (vicinanza agli amici di Monteroni d’Arbia, prima scuolina in cui si è insegnato), Mario Draghi ha incassato la fiducia in Senato ed alla Camera. Strada...

La domenica del villaggio: foibe, farmers, fake news

Eccoci al consueto appuntamento cultural-domenicale del blog: mentre il neonato Governo Draghi deve subito prendere la sua prima grande decisione (chiudere o non chiudere, non solo gli impianti sciistici), stretto fra il fronte dei rigoristi incarnato dal Ministro Speranza con Ricciardi al seguito (o viceversa), e quello leghista e forzaitaliota della riapertura (il Pd, as usual, non ha linea decifrabile),...

Conte non viene: peccato…

Pare definitivamente tramontata l’ipotesi Giuseppi candidato nelle suppletive senesi di primavera; per molti, un sospiro di sollievo, comprensibile. Per la redazione, una autentica iattura…

CONTE NON VIENE AL CIRCOLO ARCI: PECCATO…

Nessun tortellino da portare agli arcisti della Provincia, come era accaduto con un paio di passaggi padoani (da non confondere con patavini);...

La domenica del villaggio: Gervaso, un film, aglio (e 3 Ps)

Eccoci al consueto appuntamento con la rubrica cultural-domenicale del blog; si parte con una recensione di un film che, in forma di commedia, esplora un periodo della storia italiana ben poco esplorato, in tal senso; poi, un divertissement sull’aglio, croce e delizia; dipoi, per la rubrichetta manzoniana, siamo al Capitolo XI, per un breve approfondimento sulla figura di Gervaso, lo strullo...

Conte che va, Draghi che viene

 

Che l’avvocato pugliese non sia mai stato troppo simpatico a questo blog (specie dall’inizio della pandemia), è cosa nota; ma i lettori attenti sanno che, da queste colonne, non piace maramaldeggiare: rileggendo il giudizio che si è scritto di lui, però, la polemica non si riesce più di tanto a frenare. Che ci volete fare. E si resta convinti che il tempo sarà galantuomo,...

La domenica del villaggio: Lagioia, Gertrude, Dogali

Eccoci al consueto appuntamento cultural-domenicale del blog, in questo giorno di gennaio terminale, con gli abituali tre argomenti: si parte dalla recensione dell’ultimo libro dello scrittore ed animatore culturale Nicola Lagioia (“La città dei vivi”); poi, nel suo anniversario (26 gennaio), si ricorda una strage dimenticata, quella di Dogali, primo insuccesso italiano in terra...

Conte, sbornie, De Mossi

Politica nazionale, e politica locale, con l’avviso di garanzia recapitato ieri al Sindaco di Siena Luigi De Mossi; in più, per non farsi mancare alcunchè, una amara riflessione – non certo la prima, ma purtroppo mai abbastanza – sulla galassia giovanile ai tempi della pandemia.

UN AVVISO DI GARANZIA AL SINDACO DE MOSSI

Ieri è stato recapitato, da parte della Procura...

La domenica del villaggio: Russia, altezza, Manzoni (e 3 Ps)

Eccoci al consueto appuntamento con la rubrica cultural-domenicale del blog; si parte dall’attualità, con i fatti russi del fine settimana, letti in chiave (anche) storica; dipoi, qualche dato sull’altezza media degli italiani (e non solo), in prospettiva diacronica: non cresciamo più, nemmeno in altezza; per la ormai classica rubrica manzoniana, siamo arrivati al Capitolo IX.

Tre...

Meno male che c’è la democrazia (americana), con 2 Ps

Quota 156 senatori è stata raggiunta, dunque la maggioranza al Senato per il Premier Conte c’è, ma – e l’avversativa è IL problema – non trattasi certo di maggioranza assoluta, quanto di maggioranza relativa: c’è una bella differenza, eh…questa è storia di martedì (ore 22,32: lettura dell’esito della votazione da parte del Presidente Casellati; mercoledì,...

La domenica del villaggio: Bordiga, Wikipedia, sagrestani (e 3 Ps)

Eccoci all’appuntamento settimanale con la rubrica culturale del blog, in attesa di giorni cruciali per la politica italiana (martedì è il D-day), ed anche di quella stars and stripes (l’insediamento blindato di Biden è as usual previsto per il 20 gennaio, alla fine della transizione post 3 novembre). Come non scrivere del centenario del Partito comunista d’Italia, nato a Livorno...

Conte-Renzi: Il bipersonalismo imperfetto

Settimana densissima di spunti politologici, questa: a livello italiota, c’è la crisi innescata da Matteo Renzi, al rush finale (inizio della settimana prossima, giusto il tempo per trovare i costruttori, cioé le “truppe mastellate”); in più, a livello internazionale, la sempre incandescente situazione negli States, ove in vista dell’insediamento di Biden (20 gennaio)...

La domenica del villaggio: Raffaello, Galli, osti (e 2 Ps)

Dopo la pausa dovuta alle feste in tempo di Covid (in cui comunque il blog non è certo andato in vacanza), si riparte con la consueta rubrica cultural-domenicale; apertura per un certo Raffaello, in particolare per uno dei suoi capolavori (“La Madonna del cardellino”); dopodichè, spazio per un ricordo di un grande intellettuale italiano, spentosi a fine 2020: il politologo e storico...

Washington brucia…

Era già pronto per essere sfornato un bel pezzo (con una nuova rubrichetta annessa), che magari si recupererà in settimana prossima; ma, adesso, come si fa a non scrivere di ciò che a Washington sta accadendo, di grazia?

Ci permettiamo solo di dire che – come scritto nell’ultimo pezzo del blog, vergato nella notte del 31 dicembre, dopo il discorso del Presidente Mattarella...

Tris di fine anno: vaccini, digitalizzazione, petrolio (e 5 Ps)

Ascoltato il messaggio presidenziale (sintesi pregnante: vaccinatevi tutti, Renzino stai fermo e buonino; richiamo – lodevole – agli anniversari del 2021, in particolare al 160esimo dell’Unità d’Italia e ai 75 della Repubblica), ingozzatomi con sobria moderazione, ecco che arriva l’ultimissimo pezzo del 2020, sfornato giusto in tempo (tanto fuori a tirare i petardi...

Natalcovid: riflessioni sul Male, e 3 Ps

Nell’augurare buone feste (si fa per dire) a tutti, cristiani come la grande maggioranza o pagani se del caso (ho apprezzato assai gli auguri di alcuni lettori all’insegna del Sol invictus, per Zeus!), il regalino del blog consiste, per questo Natalcovid 2020, in qualche riflessione sparsa, provando a volare alto come per l’appunto la celebrazione del Sol invictus di certo merita;...

La domenica del villaggio: “chi regala un libro, non prende il Covid!”

Edizione speciale, nel senso di monografica (nonchè in ritardo di un giorno, anche per un problema tecnico) della rubrica culturale del blog, all’insegna dello slogan “Chi regala un libro, non prende il Covid!” (fino a dopodomani c’è tempo, dateci sotto); slogan forse non approvato dall’Oms, ma va bene lo stesso, visto il contesto.

Oltre ai sette libri, segnaliamo...

Natalcovid, Guzzini, Iene (e 2 Ps)

Pezzo un po’ sull’incazzato andante, quello odierno: ancora non entriamo in modalità melassa natalizia, e poi questo Natale è diverso dagli altri, no? Si parte con un commentino – un po’ esasperato, lo si ammette – sulla gestione natalizia della pandemia; poi, una riflessione sulla infelice frase del confindustriale marchigiano Guzzini, dipoi un aggiornamento sul...

La domenica del villaggio: brigantaggio, impressionismo, carestia (e 2 Ps)

Eccoci al consueto appuntamento cultural-settimanale del blog, con i tre argomenti principali: si parte con il parlare del brigantaggio, fenomeno storico di perdurante attualità (ahinoi tutti); poi, spazio all’arte pittorica, all’Impressionismo in particolare: gli impressionisti – come si leggerà – hanno avuto almeno un paio di caratteristiche collettive, tanto misconosciute,...

Tris del venerdì: Boschi, Lamorgese, Pablito

Tris di personaggi, a questo giro: il Governo non è caduto (per ora), ergo si parla anche di altro; si era pensato di scrivere qualcosina sui 100 anni dalla nascita di Carlo Azelio Ciampi (caduti il 9 dicembre), ma la morte di Paolo Rossi ha comprensibilmente destabilizzato il palinsesto: come non scriverne, di grazia?

 

LA GRUBER AZZANNA LA BOSCHI

Martedì sera, nel prime...

La domenica del villaggio: divorzio, Moro-Covid, un banchetto

Eccoci al consueto appuntamento cultural-domenicale del blog, con quanto segue sulla lista delle pietanze (il ristorante, questo, è aperto anche a cena): si parte con una riflessione sulla Legge sul divorzio, che ha compiuto il 1 dicembre i suoi primi 50 anni; poi, una anticipazione sulla prima delle due puntate che abbiamo registrato per Siena Tv (giovedì 10, alle 21) sul parallelo fra il sequestro...

Gli indirizzati (montagna, Carolina)

La vicenda dell’ultimo Dpcm cosa dimostra, in buona sostanza? Di certo, che l’emergenza Covid continua ad essere tale (senza però che nessuno abbia l’onestà intellettuale di ammettere di avere sbagliato moltissimo, da marzo in avanti: per fortuna che certi nodi – a dir poco inquietanti – stanno iniziando a venire al pettine); ma soprattutto – a livello culturale,...

La domenica del villaggio: Maradona, Engels, borghesia (e Monicelli)

Eccoci giunti al consueto appuntamento cultural-settimanale del blog; nel salutare – pur da pagani – il ritorno di un Cardinale a Siena (ne riparleremo), oggi scriviamo di Maradona (che, per molti, è stato un Dio), di un Federico (italianizziamo, dai) Engels in versione femminista, e poi ci buttiamo, di gran carriera, sul Manzoni, cosa sempre sempre buona e giusta.

 

MARADONA,...

Maradona, e Stringara…

La morte di Diego Armando Maradona ha ovviamente colpito tutti, in un senso o nell’altro (mi dicono di scorribande furiose, sui non frequentati social); da parte della redazione del blog, si è deciso di onorare la memoria del Pibe de or in questo modo: oggi, con un pezzo che tiene insieme il ricordo di Maradona, ancora a caldo, e la sua epifania senese; dall’altra, nella rubrica culturale...

La domenica del villaggio: Dante, Norimberga, Azzeccagarbugli

Eccoci al consueto appuntamento con la rubrica cultural-domenicale del blog; ad aprirla, la recensione all’ultima fatica letteraria di Aldo Cazzullo, penna di punta del Corriere della sera; dopodichè, una riflessione sul Processo di Norimberga, che iniziò giusto 75 anni or sono; dipoi, la ormai consueta rubrichetta manzoniana: siamo al Capitolo III (ne mancano solo 35, suvvia). Per completare...

Radio Maria, il Covid e Satana (e 4 Ps)

Eccoci all’appuntamento infrasettimanale del blog, a questo giro dedicato in modo pressochè monografico ad un caso politico-mediatico scoppiato nei giorni scorsi, concernente le esternazioni di padre Livio Fanzaga, dominus della a tutti nota (almeno in parte) Radio Maria. 4 Ps per guarnire il tutto, dipoi.

 

A SCANSO DI EQUIVOCI

A scanso di equivoci, per coloro che,...

Pagina 3 di 4212345...102030...Ultima »